Friuli Venezia Giulia: al via una nuova stagione di visite guidate alla scoperta dei tesori artistici.

 Turismo Friuli Venezia Giulia rinnova anche quest’anno il calendario di visite guidate in alcuni dei luoghi più suggestivi della regione per offrire ai turisti la possibilità di conoscere e apprezzare le peculiarità del territorio a un prezzo davvero competitivo (8,50€ a persona, gratis per i possessori di FVGcard). Il 2014 porta infatti grandi novità come all’aggiunta nel ventaglio delle località anche di Gorizia, la “Nizza Asburgica” ricca di atmosfere caratteristiche delle città di frontiera, Palmanova, la città-fortezza veneziana con pianta a forma di stella nove punte, impeccabilmente conservata e candidata a diventare patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, e nuove visite tematiche a Trieste. Ad aprile prende il via il calendario estivo delle passeggiate guidate che permettono al visitatore di scoprire le perle d’arte del Friuli Venezia Giulia: sabato a Spilimbergo aprono le porte della Scuola Mosaicisti, l’unica scuola professionale al mondo specializzata nell’arte del mosaico, dove circa cento allievi di 22 diverse nazionalità apprendono una maestria che rende nota la regione a livello internazionale. Le visite si svolgono alle ore 15.00 in italiano, inglese e tedesco e proseguono fino al 1 novembre, esclusi i mesi di luglio e agosto nei quali la scuola rimane chiusa.

Quest’anno per la prima volta Gorizia svela il suo fascino di città di frontiera e dal colle su cui sorge l’imponente castello i visitatori possono scorgere in un solo istante la città, il Collio, la Slovenia e con uno sguardo arrivare fino al mare, passando per le piazze e le vie più seducenti del centro storico. Le visite hanno luogo ogni sabato al 30 settembre alle ore 15.30 e poi fino a fine anno sempre il sabato alle 14.30 in italiano e inglese. La domenica invece, dal 20 aprile al 28 settembre, è la volta di Cividale del Friuli, antica capitale del primo ducato longobardo in Italia, grazie al quale la località è stata inserita nel patrimonio dell’UNESCO: la visita si tiene alle ore 10.30 in italiano e inglese e prevede l’ingresso anche al Tempietto Longobardo, al Museo Cristiano e Tesoro del Duomo.  Non possono mancare nel calendario delle visite guidate l’antica metropoli romana di Aquileia, dichiarata patrimonio dell’UNESCO e il capoluogo regionale, Trieste. La prima è protagonista di una visita guidata in italiano, inglese e tedesco che in aprile parte dall’infopoint di via Iulia Augusta tutti i sabati, domeniche, festivi e il Venerdì Santo alle ore 10.30 e da maggio a settembre il servizio diventa giornaliero mantenendo il medesimo orario.

Mentre a Trieste le passeggiate si svolgono quotidianamente in italiano e inglese alle ore 10.30 alla scoperta della città mitteleuropea più blu, grazie alle onde del mar Adriatico, nella quale è possibile immergersi in un’atmosfera unica di un centro disegnato da palazzi neoclassici, liberty ed eclettici e dove convivono armoniosamente vestigia romane ed edifici di stampo asburgico. I sabati pomeriggio invece saranno dedicati alle visitetematiche“Trieste atmosfere letterarie” e “Trieste mosaico di culture” che, a partire dalle ore 16.30 del 19 aprile, faranno apprezzare alternativamente i due aspetti più caratteristici del capoluogo regionale: sulle tracce dei grandi scrittori come Italo Svevo, James Joyce e Umberto Saba, ma anche Fulvio Tomizza, Veit Heinichen e Claudio Magris nel primo caso e apprezzando le testimonianze delle molteplici culture, etnie e confessioni religiose che popolano la città, nel secondo. Grande novità ad aprile sono le visite guidate tematiche “Trieste fino al 1914. Dal Porto Franco alla caduta dell’Impero” e “Alla scoperta di Trieste sulle tracce di James Joyce” che si terranno venerdì 18, sabato 19, domenica 20, venerdì 25 e sabato 26 aprile, rispettivamente alle 15.00 e alle 17.00. Le passeggiate per il centro storico saranno in italiano-tedesco il 18, il 20 e il 26, e in italiano-inglese il 19 e il 25 aprile, al costo di 10€ a persona, ma gratis con la FVGcard.