IN DEGUSTAZIONE IL VINO DELLA VITE PIÙ ANTICA AL MONDO.Ogni giovedì pomeriggio, da agosto ad ottobre, i Giardini di Sissi a Castel Trauttmansdorff propongono anche quest’anno l’offerta turistica combinata “Giardini & Vino”. Un’idea per gli enoturisti che abbina la visita al paradiso botanico meranese alla degustazione del pregiato vino della vite “Versoaln”, la più antica al mondo a Castel Katzenzungen a Prissiano.

Per chi desidera trascorrere una giornata nella tranquillità rigenerante dei Giardini di Sissi a Castel Trauttmansdorff, fra ritempranti passeggiate sulle colorate viuzze del parco botanico meranese, per poi visitare la plurisecolare vite Versoaln ed assaporare alcuni vini della migliore produzione vitivinicola altoatesina presso l’antico Castel Katzenzungen a Prissiano, l’offerta turistica combinata “Giardini & Vino”è la soluzione più adatta. Una proposta speciale che i Giardini di Sissi, tutti i giovedì di agosto, settembre e ottobre dalle 14 alle 18,riservano anche quest’anno agli enoturisti che vogliono approfondire e scoprire aneddoti sulla viticoltura l’enologia altoatesina. I visitatori che prenderanno parte all’offerta turistica combinata “Giardini & Vino” effettueranno inizialmente una visita guidata al parco dei Giardini di Sissi, la meta turistica più amata dell’Alto Adige e vincitrice dell’importante premio International Garden Tourism Award 2013 della  Canadian Garden Tourism Council. Qui potranno poi ammirare la copia in oro di un vinacciolo di 7000 anni donato dalla Georgia, conservata al Tabernaculum, un’installazione all’interno del paradiso botanico meranese che custodisce anche dei vinaccioli di oltre 2400 anni ritrovati in Alto Adige. Gli ospiti, nel giro di mezz’ora, saranno poi accompagnati tramite un bus navetta gratuito a Prissiano,precisamente a Castel Katzenzungen, dove potranno vistare la tenuta di proprietà della famiglia Pobitzer, ammirare il “Versoaln”, la vite più grande e quasi certamente più antica al mondo, grazie agli oltre 350 annid’età stabiliti scientificamente nel 2004, e degustarne il pregiato nettare. L’incredibile vitigno è una pianta da record in tutti i sensi. Infatti, oltre ad essere plurisecolare, possiede un tronco di 32 cm di diametro, arriva a raggiungere quasi un metro di circonferenza e con le sue vaste e rigogliose fronde copre ben 300 metri quadrati di pergolato. La vite “Versoaln” possiede foglie molto frastagliate ed è una qualità autoctona altoatesina che cresce sul pendio settentrionale di Castel Katzenzungen a ridosso di un muro ed è sorretta da pali di castagno, su un terreno porfirico molto poverodove, per secoli, si è accumulato materiale alluvionale che ne ha ricoperto il tronco e le attaccature delle prime ramificazioni. Ancora oggi questo gigantesco monumento culturale, testimone della storia millenaria del vino in Alto Adige, produce uve zuccherine da cui si ricavano annualmente 75-120 bottiglie di pregiato nettare. La degustazione di questo ottimo vino bianco, leggermente fruttato, dalla struttura delicata e dalla spiccata acidità, è riservata assieme ad assaggi di altre cinque varietà della zona a chi approfitterà della proposta turistica “Giardini & Vino”.