“Raccontami l’Umbria – Stories on Umbria”

 

La Giuria del Premio, presieduta da Bruno Gambacorta, ha scelto i vincitori della VIII Edizione di “Raccontami l’Umbria”, che saranno premiati il prossimo 7 aprile a Perugia (Centro Servizi Camerali “G. Alessi” di Perugia – Via Mazzini – ore 11.30)  nell’ambito del Festival Internazionale del Giornalismo 2017.

Bruno Gambacorta, presidente della Giuria: “La risposta che ci è arrivata da tutto il mondo testimonia del vasto e qualificato interesse mediatico che in questi anni “Raccontami l’Umbria” ha saputo costruirsi.  Le candidature all’ VIII Edizione sono state realmente di livello, in tutte le sezioni del Premio: articoli, servizi video e web, foto. Il maggior numero di candidature è arrivato dall’Italia, mentre a livello internazionali si sono distinti Gran Bretagna, Germania, Stati Uniti, Australia. Voglio sottolineare con soddisfazione l’interesse che hanno incontrato le nuove sezioni istituite per questa VIII edizione, la Sezione dedicata alle Scuole di Giornalismo e il Contest fotografico “Raccontami l’Umbria – Under 30”, che abbiamo riservato ai giovani fotografi non professionisti”.

Componenti della Giuria i Presidenti delle Camere di Commercio di Perugia e Terni Giorgio Mencaroni e Giuseppe Flamini,  i Segretari Generali Mario Pera e Giuliana Piandoro, Paola Buonomo, responsabile del progetto “Raccontami l’Umbria”,  i giornalisti Dennis Redmont, Federico Fioravanti, Egidio Urbanella.

Istituito dalle Camere di Commercio di Perugia e Terni, il Premio Internazionale di Giornalismo “Raccontami l’Umbria – Stories on Umbria”  da subito ha saputo conquistarsi l’apprezzamento del mondo della comunicazione per la serietà e la credibilità della sua proposta.

“Non abbiamo mai abbassato il livello delle nostre selezioni – ha affermato il Presidente della Camera di Commercio Giorgio Mencaroni. “Con “Raccontami l’Umbria” abbiamo dato corpo ad un desiderio: promuovere nel mondo le nostre eccellenze, una terra, una storia,  una cultura, i caratteri distintivi di un sistema produttivo di grande valore.  Non potevamo riuscire senza una costante dimostrazione di serietà e senza mantenere “eccellente” anche lo stesso Premio “Raccontami l’Umbria”. Oggi possiamo dire,  senza falsa modestia, che il Premio è divenuto un brand autorevole e riconosciuto in tutto il mondo”.